« Torna a Diario

E finalmente siamo riusciti a fare kayak sul Soca!

E allora com'è andata in Slovenia, vi siete divertiti?
Ovvio!

Ma era la prima volta che andavi?
No, la Slovenia è l'uscita annuale che non perdo mai.

E perchè?
Per i suoi panorami spettacolari, per le birre davanti al fuoco e ovviamente per le discese in kayak!
Ma quest'anno ci sono stati anche tuffi, bagni in un'acqua pazzesca e un sacco di begli amici con cui ridere tantissimo.

Ma quando siete partiti?
Sabato 4 settembre, la mattina presto, ci siamo trovati al Club per dividerci il materiale e caricare le barche.
Le due ore di macchina per raggiungere il campeggio non le senti neanche se le fai in compagnia: la cittadina di Bovec è più vicina di quanto si pensi.
Quando siamo arrivati abbiamo montato le tende e poi ci siamo divisi in due gruppi: uno ha affrontato una discesa più adrenalinica e altri hanno percorso un tratto più semplice.
Una volta arrivati allo sbarco tutti insieme bagni e tuffi in acqua sono stati obblitori, così la doccia è diventata superflua :)

Il campeggio Prijon è un posto semplice, in tipico spirito Kayakista! Una volta messa ad asciugare l'attrezzatura ci siamo dedicati a un aperitivo ristoratore e alla cena in un locale che ormai ci accoglie pazientemente da qualche anno :)
I bracieri messi a disposizione in vari punti si prestano bene a contrastare l'umidità slovena e trascorrere una serata a raccontarsi le emozioni della giornata. Per chi se la cava bene anche con l'inglese non si escludono incontri di carattere internazionale!
Per chi invece dimentica il sacco a pelo :) la notte in tenda potrebbe risultare meno affascinante! :D

E la domenica cosa avete fatto?
La domenica è dedicata all'uscita collettiva: si fa colazione al bar del campeggio tutti assieme, che per alcuni mattinieri potrebbe essere già la seconda :) e poi ci si prepara per la discesa.
Fortuna vuole che quest'anno ci fosse anche caldo e sole per cui tutte le cose bagnate e appese alla staccionata la sera prima, al mattino erano asciutte!
Pagaiare lungo l'Isonzo tra le montagne slovene è sempre emozionante.
Due ore di discesa... un po' di acqua e qualche ospite inatteso dentro la barca... la Slovenia anche quest'anno si è classificata indimenticabile!